Home / Approfondimenti / Fisco-Formazione / FORMAZIONE DIPENDENTI METALMECCANICI

FORMAZIONE DIPENDENTI METALMECCANICI

con Nessun commento
Manuela Ciotti

Rag. Ciotti Manuela

CONSULENTE DEL LAVORO

LAST CHANCE!

NEL 2019 ULTIMA POSSIBILITÀ PER LO SVOLGIMENTO DELLE ORE OBBLIGATORIE NON SVOLTE NEL CORSO DELL’ANNO 2018 RELATIVE AL TRIENNIO 2017-2019.

RIFERIMENTO:

CCNL 26 novembre 2016 per i lavoratori addetti all’industria metalmeccanica privata e installazione di impianti: Formazione continua Art. 7, Sezione Quarta, Titolo VI.

Si ricorda che il CCNL dell’Industria Metalmeccanica e installazione di impianti ha introdotto nel suo ultimo rinnovo del 26/11/2016 l’obbligo per ogni azienda del settore di pianificare interventi formativi, istituendo il DIRITTO SOGGETTIVO TRIENNALE di 24 ore pro capite (prima applicazione NEL TRIENNIO 2017-2019) di FORMAZIONE CONTINUA per lavoratori a tempo indeterminato.

Non è prevista invece per i lavoratori in apprendistato e in somministrazione, mentre è auspicabile anche per quelli a tempo determinato (con condizioni di lavoro comparabili a quelle a tempo indeterminato).

Dal lato aziendale

è stato quindi introdotto l’obbligo di programmazione triennale di percorsi di formazione sull’aggiornamento delle competenze e conoscenze quali elementi strategici per affrontare i cambiamenti tecnologici e di mercato e non da ultimo per l’occupabilità e ricollocazione dei lavoratori.

Non sono cumulabili con i corsi obbligatori sulla sicurezza.

Per il dipendente

è stata introdotta la facoltà di esercitare il diritto individuale alla formazione nel caso in cui abbia altre preferenze rispetto alla programmazione ovvero l’azienda non abbia pianificato la formazione individuale entro il 31/12/2018.  Il CCNL prevede che le ore prescelte dal lavoratore siano per 2/3 a carico azienda e 1/3 a carico del lavoratore, per un onere massimo di 300 euro sostenibile dall’azienda.

Le iniziative formative possono essere organizzate e gestite direttamente dall’azienda ovvero da società di formazione esterne.

Nel pianificare le attività formative l’azienda può adottare una o più modalità di erogazione quali:

  • corsi in aula,
  • corsi interni o esterni all’azienda;
  • autoapprendimento con FAD;
  • partecipazione a convegni-seminari,
  • workshop interni o esterni all’azienda;
  • coaching;
  • action learning;
  • affiancamento;
  • training on the job.

Le 24 ore di formazione triennale possono essere anche frazionate in misura oraria in coerenza con le esigenze tecnico-produttive ed organizzative delle aree o uffici.

Trattandosi di un adempimento contrattuale è consigliabile adottare un sistema di “tracciabilità” della formazione svolta nel triennio registrando tutte le iniziative a cui partecipino i lavoratori.

 

Le aziende aderenti a Fondimpresa (o ad un Fondo interprofessionale per la formazione continua) potranno verificare se possibile finanziare le attività formative utilizzando direttamente il proprio conto formazione o partecipando agli avvisi che i Fondi pubblicano periodicamente.

Cenpi formazione è a Vostra disposizione per promuovere e programmare corsi di qualificazione dei Vostri dipendenti utilizzando tutte le modalità previste dalla normativa, anche combinandole tra loro (in aula, on the job, e-learning ecc.) per ottimizzare l’apprendimento anche per categorie di dipendenti, nonché per organizzare i corsi previsti nel Vostro piano di formazione redatto al 31/12/2018 e da svolgere nell’anno corrente.